Biografia

 

 

Il gruppo DEL BARRIO nasce in Italia nel 2001 dall'incontro tra due musicisti argentini: il polistrumentista Hilario Baggini e il pianista Andres Langer. Il progetto prende il via da una ricerca di un linguaggio personale e creativo, con l'intento di diffondere il folclore argentino, ancora semis-conosciuto al di fuori dei confini nazionali, e rivisitare il tango attraverso le influenze della musica moderna. Da qui, le composizioni originali e i diversi spettacoli che Del Barrio porta in giro da anni assumono i contorni di una world music senza frontiere, con richiami al tango e alla musica andina. Un assodato interplay e una buona dose di improvvisazione di stampo jazzistico tra i musicisti, grazie ad un'intensa attività live, e una cura particolare per gli arrangiamenti sono la cifra stilistica della musica della band. Il nucleo essenziale della band è completato dal batterista-percussionista Marco Zanotti, esperto di ritmi sudamericani ed africani.

Ai primi lavori discografici "Viaggio in Argentina" (2005), "Argentino soy" (2008) e "Del Barrio in Compagnia" (2010) fa seguito il disco "El Diablito" (2013), il primo in cui la band si concentra quasi esclusivamente sulle composizioni originali, con ospiti Javier Girotto, Massimo Tagliata, Elisa Ridolfi, Massimo Mercelli, ecc.

Parallelamente, dal 2007 l'interpretazione di un arrangiamento originale dell'opera La Misa Criolla di Ariel Ramirez permette ai Del Barrio di condividere il palco con grandi direttori corali come Josè Luis Ocejo (Spagna), Larry Vote (USA) e Antonio Greco (Italia) in contesti prestigiosi di tutta Europa. Dal 2013 la voce solista della Misa è Antonella Ruggiero mentre il coro è il Costanzo Porta di Cremona.

Altre versioni dei Del Barrio sono lo spettacolo "Pasiòn Argentina", dedicato al tango e alle danze del folklore sudamericano, "Recital Popular" lo spettacolo in tour 2014 insieme ad Antonella Ruggiero, "Del Barrio Sinfonico" con ensemble d'archi e l'ultimo quello estivo danzante "Makumbero Metalizado" insieme agli ottoni e Carlos Forero (cantante colombiano).

 

 

ATTIVITA CONCERTISTICA

 

Teatri e Rocche: "Ravenna Festival" Alighieri (Ravenna) Le Muse (Ancona) - Politeama (Lecce) - Siracusa (Reggio Calabria) - Pedrazzoli (Fabbrico) - Degli Atti (Rimini), Verdi (Forlimpopoli) Concordia e Dogana (Repubblica de San Marino) Petrella (Longiano) - Teatro Sociale (Bergamo) – Paisiello (Lecce) - Teatro Politeama (Bra) Sotto le stelle di Gala Placidia (Ravenna) - Teatro Rossini (Lugo) Rocca d'Imola - Rocca di Russi - Festival Internazionale di Santander (Spagna)

 

Eventi speciali: Meeting (Rimini) Festival-No Razzismo (Bonn - Germania) Festival del Cine Ambiente (Potenza) Concerto di Natale insieme alla Orchestra Città di Ravenna (Ravenna) Festa dei Popoli (Padova) Festa dei Popoli (Forli) Festa dei Popoli (Pesaro) Ritmi e danze dal mondo (Giavera di Montello) Festa Argentina (San Marino - Rimini - Siena - Tione di Trento - Saturnia - Torino)

 

Festival Worldmusic/Tango/Latin: Verona, Cremona, Grosseto, Torre Chiara, Parma, Bracciano, Salerno, Valpolicella, Maratea, Praia Mare, Reggio Emilia, Cosenza, Cesenatico, Ravenna, Potenza, Matera, Corato

 

Progetto “Misa Criolla y Navidad Nuestra”:

-Alba Music Festival con il Coro della Boston University (U.S.A.), diretto dal maestro Larry Vote

-Abbazia di Pomposa (FE), Rocca di Imola (BO),Palazzo Antaldi, Cattedrale di Santo Stefano (Bologna), Catedral di Lubiana (Slovenia) dirette dal maestro Jose Luis Ocejo per “Emilia Romagna Festival”

-Festival Internacional de Santander e Festival Internacional de Toledo (Spagna) con la Coral Salve de Laredo, diretta dal maestro Jose Luis Ocejo per “

-Teatro de Apiro con il Coro Città di Tolentino diretto dal maestro Cicconofri

-Basilica di San Vitale (Ravenna), Natale a Riccione (RN), teatri di Pesaro e Santarcangelo (RN) con il Coro Filarmonico di Pesaro, diretto dal maestro Renilli

 

- "Ravenna Festival" Basilica di Sant'Apollinare Nuovo di Ravenna, Teatro di Bra (CN) Imola (BO) Faenza (RA) e Chiesa di San Bernardino Auditorium Manenti di Crema (CR) diretto dal M° Antonio Greco con il coro Costanzo Porta di Cremona

 

 

 

 

 

 

HILARIO BAGGINI

strumenti etnici a corde (charango, ronroco, maulincho, bichito cordobèz, chitarra), a fiato (quena, quenacho, sikus, tarka, tollo, flauto di pan, mosenio, flauto traverso, erke, erkencho, rondador ecuatoriano, gaita colombiana,sax tenore), cajon, bombo leguero e voce.

 

Musicista e compositore nato in Argentina, frequenta l’Accademia Folkloristica di danza e percussioni. All’età di 13 anni inizia a suonare da autodidatta il charango ed altri strumenti andini. Nel 1991 intraprende gli studi di flauto traverso con il maestro Juan Herrera e di chitarra con il maestro Osvaldo Brizuela. Dal 2001 fonda il progetto Del Barrio a cui si dedica a tempo pieno, insieme al pianista marplatense Andres Langer e al batterista percussionista chaquenio Pepo Bianucci. Con lo spettacolo “Viaggio in Argentina”, riesce ad esprimere al massimo le sue potenzialità e la sua sensibilità musicale, con la miriade di strumenti che si porta sul palco ad ogni concerto (più di 20).

Nel 2008 realizza la tessitura musicale per teatro del romanzo “Paolo e Francesca”, dal 2009 collabora con il regista Claudio Maria Lerario e crea le colonne sonore di due film-documentari “Tesfa” e “Liberamente Angela”. Sempre nel 2009 insieme al suo inseparabile compagno Andres Langer danno vita a un nuovo arrangiamento della “Misa Criolla” di Ariel Ramirez, opera che Del Barrio porterà in giro per l'Europa, cantata da tenori illustri e cori diretti da maestri altrettanto rinomati. Nel 2013 è chiamato come ospite nella trasmissione RAI "Lo Zecchino d'oro" dove se esibisce come polistrumentista Continua a guidare il gruppo Del Barrio presentando gli spettacoli “Misa Criolla" "Pasion Argentina" "Recital Popular" insieme ad Antonella Ruggiero "El Diablito"per la prima volta presenta i brani originali "Makumbero Metalizado" "Viaggio in Argentina" e "Arka Ira". Ha condiviso con ballerini argentini di primo livello e musicisti di quasi tutte le parti del mondo la sua missione di “trasmettere alle generazioni future il suono vivo della propria terra”.

 

 

ANDRES LANGER

pianoforte, tastiere, voce

 

Inizia gli studi musicali nel 1988 presso il conservatorioLuis Gianneo di Mar del Plata (Argentina). Nel 1995 ottine il diploma di pianoforte e nel 1999 quello di professore. Nel anno 2000 vince una borsa di studio della regione marche che gli permette di perfezionarsi presso il Conservatorio Statale di Musica Gioacchino Rossini di Pesaro. Si forma, tra gli altri, con il M° Hugo Aisemberg ed il M° Lorenzo Bavaj. Si laurea in pianoforte nel 2008 con il massimo dei voti. Attualmente sta conseguendo anche il diploma accademico di secondo livello specialistico in campo pedagogico-docente.

Insieme al suo percorso formativo svolge da oltre dieci anni una intensa e variata attività concertistica, privilegiando le formazioni di tipo cameristico. Nel 2001 vince inoltre altre borse di studio della regione marche e la borsa Ugolini. Nel 2006 ottiene il secondo premio al concorso internazionale “Città di Ortona” nella categoria musica da camera. Nello stesso anno vince la “Rassegna di giovani musicisti” di Pesaro, tenendo diversi concerti nell’ambito locale con ottime critiche giornalistiche.

Oltre alla formazione di stampo classico si interessa ai generi più leggeri e, con il gruppo Del Barrio fondato insieme a Hilario Baggini, si dedica alla diffusione della musica autoctona dell’America del sud, in particolare del folklore argentino, attività che l’ha visto impegnato in prestigiose situazioni concertistiche di tutto il territorio nazionale e anche all’estero. Alla luce di questa ricerca scrive il saggio“Influssi, mutamenti e reciproci scambi tra folklore e musica colta argentina”.

Sempre insieme a Hilario Baggini scrive le colonne sonore di alcuni documentari per Longway Factory, ed arrangia per quartetto d’archi numerosi brani del repertorio dei Del Barrio, nonché dell'opera Misa Criolla di A. Ramirez

 

 

MARCO ZANOTTI

batteria, cajon, bombo leguero, pandeiro, calebasse

 

Il mappamondo musicale di questo polistrumentista inizia con gli studi di batteria jazz al Berklee College (Umbria Jazz '95) e un'innata propensione per le musiche popolari del mondo. Sul finire degli anni '90 si innamora dell'universo poliritmico del Sudamerica e inizia una spola attraverso l'Atlantico che lo porta a studiare e a vivere per alcuni periodi a Cuba e in Brasile. Proprio dal suo legame con il sub-continente lusofono prende il via una serie di collaborazioni con numerosi artisti italiani e stranieri che si concretizzano in numerosi tour e dischi registrati con mr Zé, Ivete Souza, Jacaré, Itapuà, Patrizia Laquidara, Tavares Quintet, Toninho Horta, Nelson Machado. Ha suonato in Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Ecuador, Brasile, Slovenia, Croazia, Svizzera.

Attualmentela suona il pandeiro nella Roda de Choro di Bologna e dirige la Classica Orchestra Afrobeat, un ensemble di 11 musicisti che rilegge l'opera di Fela Kuti in chiave classica.

Negli ultimi anni approfondisce lo studio del flamenco (cajon) e delle musiche popolari argentine (bombo leguero, cajon), iniziando la collaborazione con la compagnia Del Barrio, della quale entra ufficialmente a far parte nel gennaio 2011.

Da più di 15 anni insegna batteria e tiene workshop. Da qualche anno ha avviato alcuni corsi didattici di educazione al ritmo e body percussion.